Chi ha scelto EPDItaly si racconta: Isolconfort

Intervista a Giovanni Raggi, Direttore commerciale di Isolconfort S.r.l.

La vs. azienda ha scelto d’investire in un TOOL che vi consenta di sviluppare EPD per una pluralità di prodotti. Quali sono le ragioni principali di tale scelta?

Isolconfort da anni ha sposato la politica green in edilizia. Produciamo manufatti in EPS, polistirene espanso sinterizzato, materiale altamente sostenibile, composto per il 98% di aria; abbiamo però voluto spingerci oltre alla semplice scelta di esporre le caratteristiche del materiale, avvalendoci di un sistema di certificazione che non interessa solo alcune fasi produttive di una serie di prodotti ma che abbraccia l’intero ciclo produttivo di tutta la nostra gamma. Una scelta importante che ovviamente implica un approccio evoluto a livello produttivo, ma che si ripercuote positivamente sia a livello ambientale, in linea con la nostra filosofia aziendale, sia a livello strategico-commerciale, posizionandoci come fornitore qualificato di isolanti ad uso civile ed industriale sia per il settore privato che pubblico.

La vs. azienda ha scelto EPDItaly quale Program Operator per la pubblicazione delle EPD. Quanto ha influito in questa scelta la possibilitĂ  di ricorrere alla modalitĂ  di convalida delle EPD mediante TOOL in precedenza qualificato?

Ha influito in parte. Indubbiamente, invece, è stato rilevante il fatto che EPDItaly fosse l’unico Program Operator Italiano. Il percorso Green di Isolconfort, iniziato con lungimiranza anni fa, ci ha portato ad essere fra i primi ad affidarsi al player nazionale, rivelandosi una scelta strategica importante; EPDItaly, infatti, è stato riconosciuto a livello istituzionale e accreditato con l’introduzione dei Criteri Ambientali Minimi (CAM) per interventi edilizi nella pubblica amministrazione.

Ritiene che per la possibilità fornita ad un’azienda di ricorrere a strumenti quali un TOOL per sviluppare le proprie EPD possa favorire la crescita complessiva del livello di sostenibilità nel settore dell’edilizia?

Sicuramente l’utilizzo di un Tool facilita l’operatività dell’azienda velocizzando il processo di analisi e di certificazione, tuttavia, ciò non toglie che l’azienda debba operare secondo elevati standard qualitativi e debba monitorare con attenzione l’intero ciclo di vita dei propri manufatti.
Isolconfort ha scelto di avvalersi di un Tool, non solo per sviluppare le EPD dei propri prodotti già presenti nel mercato ma per poter usufruire di uno strumento che permetta di creare e progettare nuove tecnologie per l’edilizia con criteri già efficientati a favore della sostenibilità ambientale ed è in tal senso, con l’introduzione nel mercato di prodotti ottimizzati, che strumenti quali i Tools possono favorire una crescita complessiva del livello di sostenibilità nel settore dell’edilizia.