ITER

Gli step per arrivare alla certificazione EPD

La redazione di una Dichiarazione Ambientale di prodotto passa attraverso 6 fasi. Per iniziare il processo è fondamentale avere, per ogni prodotto o servizio, una PCR (Product Category Rules) di riferimento. EPDItaly riconosce le PCR sviluppate da altri Program Operator o da Istituti di normazione per specifiche tipologie di prodotto,  favorendo in tal modo l’uniformità delle regole adottate e la confrontabilità delle EPD pubblicate dai diversi Program Operator.

slide

1. Richiesta al Program Operator Epditaly

Basandosi sulla PCR relativa alla specifica categoria di prodotto, in conformità alle norme di riferimento della serie ISO 14040, viene redatto lo studio LCA secondo le seguenti fasi:
- Definizione dell’obiettivo e del campo di applicazione (Unità funzionale, scopo e livello di dettaglio)
- Analisi dell’inventario (Confini del sistema, diagramma di flusso, raccolta dati, regole di allocazione impatti, elaborazione dati)
- Valutazione degli impatti (Classificazione, caratterizzazione, normalizzazione, pesatura)
- Interpretazione e valutazione miglioramenti

slide

2. Redazione report LCA e Dichiarazione ambientale di prodotto

Questa è la fase in cui si redige un report di  descrizione dello studio di vita del prodotto/servizio (confini, regole di allocazione, etc.), sulla base del quale si compila la EPD.

slide

3. Verifica e convalida LCA ed EPD

La fase cruciale in cui si sottopongono a convalida di un Organismo di “terza parte indipendente” il rapporto descrittivo LCA e la Dichiarazione Ambientale di Prodotto.

slide

4. Registrazione e pubblicazione

L’organizzazione chiede di registrare e pubblicare l’EPD su EPDItaly dando così visibilità globale ai propri prodotti/servizi. Con la registrazione l’Organizzazione acquisisce il diritto di utilizzare il Logo EPDItaly e di inserire i prodotti all’interno del database del sito.